Consigli per un picnic perfetto

L’arrivo della primavera porta con sé la voglia di uscire e di godersi a pieno delle giornate soleggiate e del bel tempo che maggio ci sta offrendo. Quale modo migliore di immergersi nella natura se non organizzando un picnic perfetto?

Il picnic riunisce e racchiude tutte le cose buone di stagione: piatti freschi e genuini e buona compagnia. Ma cosa serve per organizzare un picnic con i fiocchi?

Per prima cosa la tovaglia. La tradizione vuole che il picnic si svolga a terra in qualsiasi posto vi troviate (sulle rive di un lago, un prato fiorito o in spiaggia, vicino alle onde del mare). I più accorti sapranno organizzarsi con un telo impermeabile oppure un tessuto plastificato che vi proteggerà dall’umidità (soprattutto in questa stagione) ma renderà, e questo è l’aspetto più pratico, la tovaglia a prova di macchia!

Altro aspetto importante sono le stoviglie. Lasciate a casa quelle di ceramica o vetro come piatti, posate e bicchieri e scegliete quelli usa e getta, meglio se in materiale riciclabile così da rispettare l’ambiente.

Per trasportare tutte le leccornie che avete deciso di condividere durante il vostro picnic e per non rischiare di trovarle disperse o schiacciate optate per dei contenitori salva freschezza, facilmente impilabili e trasportabili così se dovesse avanzare qualcosa, potete tranquillamente riportalo con voi a casa.

E che tradizione sarebbe senza il giusto trasporto? Dalla più classica borsa frigo, capiente e comodissima, al cestino di vimini, per una scelta shabby chic, legata all’immaginario poetico del picnic hold style, potete scegliere quello che più vi piace.

Ora che conoscete tutti i migliori consigli per realizzare un picnic perfetto non vi resta che scegliere il menu, chiamare amici o parenti ed organizzare giochi e attività per portare sempre con voi il ricordo di questa giornata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *